Chiara Micheli

Ascolto rock. Guardo film. Traccio segni. Inseguo visioni. Tengo Londra nel mio garage. Qualche volta dormo. E scrivo. Mi piace la verità, per questo invento storie.

TRUE DETECTIVE stagione 2 Episodio 2 “Blowjob per un robot.” – Una recensione

Letto: 6866 volte

Fumare una sigaretta elettronica è come fare un blowjob a un robot

True Detective 2×02 – Night Finds You

td9

 

Spoiler alert

Se a parecchi era sembrata di passo lento la prima puntata, adesso stiamo strisciando in piena palude investigativa, cioè siamo dove un caso comincia, i suoni si suonano ma niente si accorda, tutto è ostico e si va a tentativi, avvicinandosi a ciò che ancora è sconosciuto con la grazia acuminata di un riccio.

È bello vedere come la scrittura di una storia, di questa, fatta da chi scrive romanzi, proceda come in un romanzo. Dal tratteggio i caratteri assomigliano a quelli scritti a cavallo tra ’800 e ’900 e nonostante ciò che si può comunemente pensare – due mezzi differenti, differenti linguaggi – funziona benissimo sullo schermo se si mollano gli stereotipi della serie televisiva ormai canonizzata e ci si lascia andare, senza pregiudizi.

Lo dicevo l’anno scorso o lo ridico adesso, tanto ormai si è capito che il marchio di fabbrica rimane, unico timore era un certo snaturamento per l’iperisteria postcarcosa: stiamo vedendo qualcosa di differente dal resto in offerta oggi e che la fa una serie tv seminale per gli anni a venire.

Che succede in questa puntata? Tutti indagano.
Intanto Paul Woodrugh, il poliziotto motociclista sull’orlo di una crisi imminente incontra la madre e colloquiano come in genere madri e figli non colloquiano, tra sesso e allusioni. E allusioni le fa la storia quando lo ritroviamo a guardare una marchetta, maschio, dalla stanza del suo albergo, dopo che ha rotto con la fidanzata.

Se Paul vaga sull’orlo di un baratro, Frank Semyon è quello più  determinato a evitarlo. Da un ricordo d’infanzia, il padre che lo rinchiudeva al buio per giorni, alla morte di Caspere, suo socio in affari che gli apre un buco di 5 milioni di dollari, lasciandolo all’asciutto e quindi senza possibilità di rientrare nel grande affare delle strade che gli darebbe successo e potere, tutto pare congiurare per restituirgli quel buio, oggi metafisico, che non vuole e lo ossessiona. Non a caso l’episodio si intitola LA NOTTE TI TROVA.

true-detective-night-finds-you-3-550x366

Ani Bezzerides e Ray Velcoro se la vedono con l’investigazione che parecchi vogliono insabbiare. Vinci, la cittadina immaginaria californiana, a quanto pare ha un grado di corruzione in ebollizione tale che è meglio non scoperchiarlo e Ray è preso nel mezzo, tra Frank che vuole risolverla per i suoi interessi, e i suoi problemi personali e affettivi con la ex moglie inviperita verso tale padre snaturato e il figlio grassoccio e bullizzato.

MalteseFalcon1930

Caspere, come in ogni noir che si rispetti, aveva una seconda vita e una seconda casa per i giochetti erotici e Ray va a controllare. Peccato che trovi qualcuno con una maschera di corvo ad aspettarlo (Mr. Poe? Direi anche una bella citazione traslata da Il Falcone Maltese, primo noir per eccellenza, fino a certi uccelli hitchcockiani, tutti comunque simbolo del male) che gli pianta due colpi di fucile nello stomaco. Fine puntata.

CIrRMd2WIAEye-y

È morto? Lo dico di nascosto: no.

Intanto è abbastanza scombussolante che il villain della prima serie sia lo stesso attore che fa il poliziotto compagno di Velcoro di questa: sono parenti? Non è che Carcosa ritorna? No, dai, scherzo.

Cosa da aggiungere di merito alla cura con cui è fatto: è uno dei pochi prodotti televisivi dove non vedo una donna poliziotto fare il suo lavoro e correre con la pistola in pugno su tacchi minimo 10, ed è seriamente, ma proprio seriamente, un gesto di rispetto per lo spettatore.

 

-.-

Gli episodi

TRUE DETECTIVE stagione 2 Episodio 8 “Stazione finale” – Una  recensione

TRUE DETECTIVE stagione 2 Episodio 7 “Stanze di un motel” – Una  recensione

TRUE DETECTIVE stagione 2 Episodio 6 “Il destino crudele delle orge” – Una  recensione

TRUE DETECTIVE stagione 2 Episodio 5 “Altre vite” – Una  recensione

TRUE DETECTIVE stagione 2  Episodio 4 “Tutti giù per terra” – Una recensione

TRUE DETECTIVE stagione 2  Episodio 3 “Acqua per la rabbia” – Una recensione

TRUE DETECTIVE stagione 2 Episodio 2 “Blowjob per un robot.” – Una recensione

TRUE DETECTIVE stagione 2 Episodio 1 – “Gli astronauti hanno perso la luna” – Una recensione

Related Posts

Trackback URL for this post: http://www.chiaramicheli.it/true-detective-stagione-2-episodio-2-blowjob-per-un-robot-una-recensione/trackback/

1 Comment

  1. Іf you wopuld ⅼike to take mucһ frߋm this iece of writing tһen yoᥙ hhave t᧐ apply sch strategies tⲟ youг won web site.

Lascia un Commento

Name, Email or Website are Optional.

© 2018 Chiara Micheli

Theme by Anders NorenUp ↑