Category: Cose in giro per il mondo (Interventi)

Quelli che una sega. Noi, gli altri e il coronavirus

7 quasi 8 marzo, ore23:34  2020

Due parole in questo tempo di Coronavirus che ci ha preso, di un momento terribile della nostra storia italiana, e sono due parole accorate e pure un tantino incazzate. Io non sono un medico, io creo, quindi saranno due parole differenti.

Sono stata a guardare, a non parlare, ad ascoltare. L’ho sentito prima come notiziella dalla Cina, tra un tg e uno show, un virus un po’ anomalo, ma guarda che esotico. Poi ho visto il diffondersi, le notizie che arrivavano sempre più allarmate. Portato, ormai è chiaro, da qualcuno che ha avuto contatti molto ravvicinati con una specie animale che andrebbe lasciata al proprio posto. In molti luoghi del mondo succede. Non dovrebbe ma succede, si può imputare a che si vuole, succede.

Ho visto la Cina prima negare, questa grana micidiale, negare è maestro, e poi prendere misure drastiche, lo può fare, i cinesi non scherzano.

Noi invece parrebbe di sì. Ho guardato a noi, a quello che siamo, come siamo e non mi sono rallegrata. Continua a leggere/Continue reading

Related Posts

  • 55
    Rumore di tuono racconto fantascientifico di Ray Bradbury (1952)   La scritta sul muro sembrò baluginare, come sotto una pellicola d'acqua calda in movimento. Eckels si sentì battere le palpebre sulla fissità degli occhi, e in quella momentanea oscurità la scritta arse: SAFARI NEL TEMPO, INC. SAFARI IN QUALUNQUE ANNO…
    Tags: non, si, in, i, per, è, gli

Guerrilla Open Access Manifesto – Il manifesto dell’Accesso Libero di Aaron Swartz

Il futuro si paga sempre

 

Alcuni giorni fa si uccideva Aaron Swartz, attivista del Movimento Open Access. Credo le minacce di imputazioni catastrofiche, 35 anni di carcere e milioni da pagare, che gli hanno buttato addosso le autorità americane siano state la goccia nel recipiente già colmo della depressione. È una vittima di questi tempi, potere e soldi governano i grandi  cambiamenti, per molte ragioni;  ma una è quella che conta alla fine: la sua convinzione che la conoscenza vada condivisa e non tenuta nascosta.

In epoca di Internet, quando questo è ormai possibile – in dieci anni si è realizzato ciò che a malapena era stato sognato utopicamente in tremila –  il vecchio si rivolta e sferra attacchi micidiali per sopravvivere, senza rendersi conto che il suo tempo è già passato.
Ecco allora, Continua a leggere/Continue reading

Related Posts

  • 42
    Scritto come racconto promozionale per il film The Matrix ENG/ITA GOLIATH era una volta presente sul sito ufficiale del film, oggi sparito. GOLIA Credo di poter affermare di aver sempre sospettato che il mondo fosse una finzione scadente e a buon mercato, una pessima copertura per qualcosa di più profondo…
    Tags: i, the, and, in, to, of, it

© 2020 Chiara Micheli

Theme by Anders NorenUp ↑